MondoCina.it

Venerdi', 20 Ottobre 2017

Shigatse

Un tempo contendeva a Lhasa il ruolo di capitale politica del Tibet ed era uno dei centri culturali più importanti di tutto l’altopiano. Oggi, con i suoi 80.000 abitanti, Shigatse è la seconda città più grande del Tibet ed è la porta d’accesso alla regione per chi arriva dal Nepal, il cui confine si trova un’ottantina di chilometri più a sud.

Ma Shigatse ha anche una grande importanza religiosa, poiché è la sede storica del Panchen Lama, la seconda carica più prestigiosa del buddismo lamaista. La città può essere visitata con un’escursione di un paio di giorni da Lhasa, che si trova a 250 chilometri da essa. La strada per raggiungerla è particolarmente suggestiva e si snoda tra vette innevate e valli attraversate da fiumi e ruscelli: è il panorama della Friendship Highway, che arriva fino a Kathmandu.

La principale attrazione di Shigatse è l’enorme monastero di Tashilhunpo, che un tempo ospitava fino a 6.000 monaci. Oggi, invece, vivono qui circa 500 religiosi. Il Tashilhunpo è il monastero in cui risiede il Panchen Lama ed è stato costruito nel 1447 da Gendun Drup, il primo Dalai Lama. E’ particolarmente interessante la struttura del tempio Maitreya, una delle più grandi dell’intero complesso monastico. All’interno del tempio vi è una statua del Buddha di 26 metri. Vale la pena di entrare anche nel palazzo Gudong. E’ qui che si trova la tomba del quarto Panchen Lama, che è stata forgiata utilizzando 85 chili d’oro e numerose pietre preziose. Il trono del Panchen Lama, invece, si trova nella graziosa Sala del Canto. Per visitatre il monastero vi serviranno almeno tre ore, poiché Tashilhunpo è grande come un villaggio, con decine di edifici, strade interne e cortili.

Se vi recate a Sighatse nella seconda settimana del quinto mese lunare, che cade tra giugno e luglio, avrete la possibilità di assistere al più importante festival religioso del Tibet meridionale. Sulle pareti del monastero viene appeso un enorme tangka, uno stendardo finemente ricamato, e le strade intorno al monastero si popolano di pellegrini e di venditori ambulanti. Il festival di Shigatse è anche l’occasione per provare la cucina tibetana più autentica.

Scopri cosa devi fare per ottenere il visto cinese.

Vai alla pagina dei visti

Le più complete guide in italiano sui trasporti cinesi.

Vai alle guide sui trasporti

Questo sito utilizza cookie suoi e di terze parti per rendere la navigazione più facile e per inviare pubblicità in linea con le preferenze degli utenti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo dei cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su uno qualsiasi dei suoi elementi o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’utilizzo dei cookie.