MondoCina.it

Venerdi', 18 Agosto 2017

Canali di Suzhou

Suzhou non è famosa esclusivamente per i suoi raffinati giardini. In città vi è anche un ampio numero di canali e sono davvero suggestive le vedute degli antichi edifici che si affacciano direttamente sui corsi d’acqua. E’ per questo motivo che si dice che Suzhou sia la Venezia d’Oriente.

L'appellativo, tuttavia, potrebbe trarre in inganno. A Suzhou non troverete l’eleganza e il lusso di Venezia. I canali della città cinese, ieri come oggi, sono soprattutto una via di trasporto per merci e persone. Questo ordinato sistema di corsi d’acqua si è sviluppato per soddisfare esigenze pratiche, e nelle varie ristrutturazioni, effettuate nel corso dei secoli, non è mai stata data molta importanza all’estetica. Non vi è dubbio, in ogni caso, che sia molto suggestivo il panorama che si gode dai ponti di Suzhou. Fermatevi un attimo ad osservare le barche che scivolano silenziose sull’acqua o i pescatori che attendono pazientemente che una preda abbocchi al loro amo.

A Suzhou vi sono 20 canali, 6 che corrono da nord a sud e 14 che corrono da ovest a est. Vi sono due modi per visitarli: a piedi o in barca. Entrambe le ipotesi vi daranno la possibilità di osservare la vita che si svolge sopra e intorno ai canali.

Nella parte occidentale della città passa anche il Gran Canale, il più lungo corso d’acqua artificiale esistente al mondo. Il Gran Canale corre da Pechino ad Hangzhou per 1.770 chilometri, collegando il nord e il sud dell’enorme paese asiatico. Si collega inoltre al fiume Yangtze, permettendo alle imbarcazioni che trasportavano rifornimenti, nei secoli passati, di partire dal centro della Cina per raggiungere Pechino. I trasporti terrestri ed aerei hanno fatto in modo che il Gran Canale cadesse in disuso e alcuni tratti non sono più navigabili. Rimane comunque una delle più grandi opere ingegneristiche dell’antichità, e in Cina soltanto la Grande Muraglia può essere paragonata ad esso.

Il Gran Canale è stato costruito nel corso di 1.500 anni. Inizialmente vennero semplicemente collegati tra loro alcuni canali già esistenti. Ma ogni volta che un imperatore spostava la sua capitale, il canale veniva allungato per raggiungere la sede del potere. E’ così che il Gran Canale ha raggiunto prima Hangzhou, a sud, e quindi Pechino, nell’estremo nord.

Scopri cosa devi fare per ottenere il visto cinese.

Vai alla pagina dei visti

Le più complete guide in italiano sui trasporti cinesi.

Vai alle guide sui trasporti

Questo sito utilizza cookie suoi e di terze parti per rendere la navigazione più facile e per inviare pubblicità in linea con le preferenze degli utenti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo dei cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su uno qualsiasi dei suoi elementi o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’utilizzo dei cookie.