MondoCina.it

Venerdi', 20 Ottobre 2017

Giardino dell'Umile Amministratore

Situato nella parte settentrionale di Suzhou, il Giardino dell’Umile Amministratore copre un’area di cinque ettari ed è il più grande dei giardini in stile classico della città. I suoi spazi offrono un’unione armoniosa tra gli elementi della natura, come laghi, colline e formazioni rocciose, e gli elementi costruiti dall’uomo, come pagode, ponti e padiglioni.

Quello dell’Umile Amministratore è uno dei massimi esempi di giardino cinese. Farete bene a visitarlo con calma e cercando di evitare le ore di punta, quando è affollato di turisti. Del resto lo scopo del giardino cinese, in passato, era di offrire pace e tranquillità ai suoi ospiti. Anche quello dell’Umile Amministratore fu costruito con questo obiettivo. Ad allestirlo fu un burocrate della dinastia dei Ming, Wang Xianchen, che decise di creare, nei primi anni del Cinquecento, un ambiente rilassato in cui trascorrere la vecchiaia.

Il Giardino dell’Umile Amministratore è diviso in tre aree, che si uniscono tra di loro in modo armonioso. La maggior parte dei visitatori vi entra dalla porta orientale e quasi immediatamente si ritrova immerso in un ambiente di canne di bambù e di pini. In questa zona del giardino non vi sono molte costruzioni, e tra le poche che vi si trovano merita una nota il Padiglione della Primavera Celeste.

Proseguendo si arriva alla parte centrale del giardino, che è certamente la più bella ed è il cuore del complesso. Un terzo di quest’area è coperta dall’acqua e la visita si snoda tra canali, laghi ed isole artificiali. Tutt’intorno è un susseguirsi di piante e di alberi, di corridoi e di padiglioni, tra cui spicca la Sala della Fragranza Lontana. Di fronte ad essa vi è un laghetto che d’estate è ricoperto di fiori di loto. Vi sono edifici di pregio anche nella parte occidentale del parco. In questa zona vi è un interessante giardino di bonsai, in cui potete farvi un’idea su questa antica tecnica cinese di giardinaggio.

Scopri cosa devi fare per ottenere il visto cinese.

Vai alla pagina dei visti

Le più complete guide in italiano sui trasporti cinesi.

Vai alle guide sui trasporti

Questo sito utilizza cookie suoi e di terze parti per rendere la navigazione più facile e per inviare pubblicità in linea con le preferenze degli utenti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo dei cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su uno qualsiasi dei suoi elementi o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’utilizzo dei cookie.