MondoCina.it

Lunedi', 11 Dicembre 2017

Bei Hai

Il parco di Bei Hai è il luogo dove concedersi una pausa quando si vuole fuggire dal traffico e dalla confusione di Pechino. La metà della superficie del parco è occupata da un lago e in effetti Bei Hai in cinese vuol dire “mare settentrionale”.

Il nome gli deriva dal fatto che questo polmone verde si trova poco più a nord della Città Proibita. D’estate, lungo i suoi viali alberati, si possono incontrare bambini che giocano a volano ed anziani signori che passeggiano con i loro canarini, rigorosamente tenuti in gabbie di bambù, mentre le giovani coppie si scambiano effusioni sui pedalò. Ma Bei Hai è frequentato anche d’inverno, quando il lago si ghiaccia trasformandosi in una pista di pattinaggio. Tutt’intorno vi sono una serie di pagode e di padiglioni, che contribuiscono a quell’atmosfera tipicamente cinese che vi si respira.

Fino al 1925 il parco era collegato direttamente alla Città Proibita ed era, proprio come la Città Proibita, riservato esclusivamente all’imperatore e ai suoi invitati. Con la fuga di Puyi, l’imperatore-bambino, anche la gente comune ha potuto godere delle bellezze di Bei Hai. La maggior parte di queste bellezze si trova sulla Qiongdao, l’Isola di Giada, che può essere raggiunta attraversando il ponte bianco di Yong’an.

La costruzione che si nota per prima è il grande stupa tibetano, di colore bianco, che si trova sul punto più alto della collina. Sono interessanti anche i raffinati giardini situati intorno ad esso, le iscrizioni calligrafiche sulle rocce e il grazioso tempio di Yong’an. La costruzione più ammirata dai cinesi, il Muro dei Nove Draghi, si trova oltre la sponda settentrionale del lago. Questa coloratissima parete, sulla quale, come dice il nome, sono raffigurati nove draghi, è lunga 27 metri ed è larga 5. Il suo scopo era quello di tenere lontani gli spiriti maligni.

Scopri cosa devi fare per ottenere il visto cinese.

Vai alla pagina dei visti

Le più complete guide in italiano sui trasporti cinesi.

Vai alle guide sui trasporti

Questo sito utilizza cookie suoi e di terze parti per rendere la navigazione più facile e per inviare pubblicità in linea con le preferenze degli utenti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo dei cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su uno qualsiasi dei suoi elementi o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’utilizzo dei cookie.