MondoCina.it

Venerdi', 20 Ottobre 2017

Hong Kong Island - Central

Hong Kong è una città sviluppata in altezza. A differenza delle città della Cina continentale, che si sono espanse sul piano orizzontale, l’ex colonia britannica ha dovuto affrontare il problema del boom demografico all’interno di uno spazio limitato.

Per rendersi conto di cosa sia una città sviluppata in altezza, basta fare due passi tra i grattacieli di Hong Kong Island, l’isola che è il centro amministrativo e finanziario di questo territorio. Le sue strade si snodano tra edifici le cui cime, quando c’è foschia, scompaiono tra le nubi, e contano diverse decine di piani anche i palazzi residenziali. Hong Kong Island è il posto giusto per respirare l’atmosfera cosmopolita di questa metropoli, è il luogo dove fare shopping o dove trascorrere la serata, tra ristoranti raffinati e club più o meno esclusivi. Ma Hong Kong Island non è solo questo. Sul versante esterno, quello meridionale, vi sono una serie di spiagge in cui trascorrere una giornata di relax. Evitando possibilmente di fare il bagno, poiché le acque di Hong Kong sono molto inquinate.

I traghetti che fanno la spola con Kowloon approdano al molo di Central, la zona di Hong Kong Island che compone la suggestiva skyline della città. Una passeggiata per le strade di Central è d’obbligo per chiunque decida di visitare Hong Kong, perché è qui che si trovano gli edifici più alti e appariscenti della città. Il più alto in assoluto è l’edificio 2 dell’International Finance Centre, che raggiunge i 415 metri e si trova lungo la riva occidentale di Central.

Vi sono una serie di grattacieli impressionanti anche di fronte al molo d’approdo dei traghetti. Il primo che si incontra è il Jardine House, costruito nel 1973. L’edifico non è troppo alto, poiché raggiunge “soltanto” i 178 metri, ma è molto particolare: le sue finestre sono di forma circolare per aumentare la stabilità della costruzione. Poco più avanti vi sono due degli edifici architettonicamente più originali di Hong Kong. Il primo che si incontra è quella della Hong Kong and Shanghai Bank, progettato dall’architetto britannico Norman Foster all’inizio degli Anni ’80. L’edificio è composto da cinque moduli d’acciaio e da una serie di vetrate, concepite per catturare la luce del sole.

E’ molto particolare anche la Bank of China Tower, che si trova poco più ad est e supera i 300 metri d’altezza. Il grattacielo, costruito nel 1985, è un’opera del genio di Ieoh Ming Pei, architetto americano di origini cinesi. La Bank of China Tower è composta da una struttura space frame che vorrebbe ricordare delle canne di bambù, simbolo di prosperità. Dietro all’edificio vi è il piacevole Hong Kong Park, che vanta bei giardini, alcuni laghetti e una grande voliera. Il parco è un luogo dove rilassarsi per un’oretta, prima di dirigersi verso la stazione del tram per Victoria Peak, che si trova ai bordi di esso.

Scopri cosa devi fare per ottenere il visto cinese.

Vai alla pagina dei visti

Le più complete guide in italiano sui trasporti cinesi.

Vai alle guide sui trasporti

Questo sito utilizza cookie suoi e di terze parti per rendere la navigazione più facile e per inviare pubblicità in linea con le preferenze degli utenti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo dei cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su uno qualsiasi dei suoi elementi o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’utilizzo dei cookie.