MondoCina.it

Lunedi', 11 Dicembre 2017

Sul lago che ha fatto innamorare i cinesi

Marco Polo scrisse che era “la più nobile e la migliore città del mondo”. Hangzhou, la capitale dell’attuale provincia dello Zhejiang, fu la meta che impressionò maggiormente il giovane veneziano durante il suo viaggio in Oriente. A quell’epoca Hangzhou era una città ricca ed importante, poiché era posizionata all’estremità meridionale del Gran Canale, la maggiore arteria viaria e commerciale della Cina di quel tempo.

Qualche commentatore ha suggerito che Hangzhou ricordava a Marco Polo la sua Venezia, poiché entrambe le città hanno un rapporto speciale con l’acqua. Hangzhou sorge sulle rive del Lago dell’Ovest, che per i cinesi è un simbolo di armonia e di raffinatezza estetica. Questo specchio d’acqua, su cui si affacciano antiche pagode e ponti finemente decorati, è l’attrazione turistica che ogni cinese sogna di vedere almeno una volta nella vita.

La visita di Hangzhou ruota intorno al Lago dell’Ovest, ma vale la pena di soffermarsi ad osservare anche i templi che si trovano in città e che sono splendidi esempi di architettura classica. Anche Hangzhou, tuttavia, ha subito il processo di modernizzazione che negli ultimi decenni ha mutato i panorami urbani della Cina. Se ci si allontana dalla zona del Lago dell’Ovest, si scopre una città con grandi viali, edifici moderni e centri commerciali enormi.

Scopri cosa devi fare per ottenere il visto cinese.

Vai alla pagina dei visti

Le più complete guide in italiano sui trasporti cinesi.

Vai alle guide sui trasporti

Questo sito utilizza cookie suoi e di terze parti per rendere la navigazione più facile e per inviare pubblicità in linea con le preferenze degli utenti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo dei cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su uno qualsiasi dei suoi elementi o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’utilizzo dei cookie.