MondoCina.it

Venerdi', 18 Agosto 2017

Reportage

Guerrieri vegetariani - 2a puntata

(segue dal 25 luglio, vai all'INDICE)

La leggenda vuole che tutto sia iniziato nel 1825, quando una troupe dell’opera cinese arrivò a Phuket per allietare i connazionali che lavoravano nelle miniere. A quel tempo l’isola era quasi completamente ricoperta da una fitta giungla tropicale e nei villaggi le condizioni igieniche erano spaventose. Non c’è da stupirsi, quindi, se gli attori dell’opera furono colpiti da una misteriosa malattia. Per sfuggire alla morte i malati invocarono due divinità taoiste, Kiewong Taiteh e Yokong Soneteh, e in loro onore decisero di purificarsi astenendosi dal mangiare carne e dal perseguire nei loro vizi.

La diga della discordia - 2a puntata

(segue dal 21 luglio, vai all'INDICE)

Per mettere a fuoco gli aspetti negativi della diga delle Tre Gole, è necessario tornare all’inizio della crociera sullo Yangtze, alla megalopoli di Chongqing, che con i suoi 32 milioni di abitanti è l’agglomerato urbano più popoloso del mondo. I segni di ciò che sta accadendo si notano dopo un paio d’ore di navigazione. Nascosta dall’oscurità e dalla nebbia, sulla sponda meridionale si intravede quella che è ormai una città fantasma: nessuna luce, nessun movimento, nessun segno di vita.

Guerrieri vegetariani - 1a puntata

L'isola di Phuket, di fronte alle coste sudorientali della Thailandia, è conosciuta per la sua vita notturna e per le sue spiagge. Ma in pochi sanno che ogni anno, tra settembre e ottobre, ospita uno dei festival religiosi più impressionanti di tutta l'Asia. E' il Festival vegetariano, che è organizzato dalla comunità cinese di Phuket e che vede sfilare una serie di "guerrieri" trafitti da spade e spuntoni. Il loro sacrificio servirà a purificare la comunità e a cacciare gli spiriti maligni. L'autore ci racconta i rituali e la loro storia, le regole da rispettare e la vita d'astinenza dei "guerrieri".

La diga della discordia - 1a puntata

E' costata 70 miliardi di dollari e per costruirla ci sono voluti vent'anni. E' lunga 2.235 metri e da sola produce il 3% del fabbisogno energetico cinese. La protagonista di questa storia è la più grande diga esistente al mondo, quella delle Tre Gole, che è situata lungo il corso dello Yangtze. Il governo cinese pubblicizza gli effetti positivi della diga, ma dimentica spesso che la sua costruzione ha provocato il trasferimento forzato di un milione e mezzo di persone, o che l'ecosistema del fiume ne è uscito completamente mutato.

Lunga vita a Mao! Lunga vita a Confucio! - 3a puntata

(segue dall'11 luglio, vai all'INDICE)

Se il pensiero di Confucio è stato spesso rimodellato sulle esigenze di chi lo predicava, il pensiero di Mao Zedong ha subìto la stessa fine della sua immagine: è andato ad arricchire i banchi dei negozi di souvenir. E’ il caso del testo che è il fulcro del suo pensiero, le Citazioni delle opere del presidente Mao, in Occidente soprannominato Libretto rosso e pubblicato per la prima volta nel 1966, all’inizio della Rivoluzione culturale. Il Libretto rosso fu stampato in più di un miliardo di copie e possederlo era un dovere civico: ogni cinese doveva studiarlo, portarlo sempre con sé e sventolarlo durante le manifestazioni.

 

  • «
  •  Start 
  •  Prev 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  Next 
  •  End 
  • »

Page 1 of 5

Questo sito utilizza cookie suoi e di terze parti per rendere la navigazione più facile e per inviare pubblicità in linea con le preferenze degli utenti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso all’utilizzo dei cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando su uno qualsiasi dei suoi elementi o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’utilizzo dei cookie.